Fotografare oggetti in movimento: la tecnica del panning

La tecnica del panning è una tecnica fotografica che permette di riprendere soggetti in movimento mantenendone il dinamismo, ottenendo il soggetto nitido e lo sfondo mosso. In particolare, è molto usata nelle foto di sport, o comunque in tutti gli scenari in cui il soggetto sia sempre in rapido movimento.

Foto Panning 1

In questo articolo scopriremo come realizzare foto di questo tipo. Una fotocamera reflex è ideale per questo genere di foto dato che consente totale controllo sul tempo di scatto. Tuttavia, è possibile (per davvero!) fare foto con la tecnica del panning anche con una compatta o semi-automatica.

Tecnica del panning: come fare

Iniziamo a seguire con la macchina fotografica il soggetto prima che ci arrivi davanti. Facciamo in modo che il soggetto rimanga sempre nello stesso punto del display/mirino, e adattiamoci alla sua velocità. E’ importante muovere solo il busto, e mantenere le gambe nella stessa posizione!

Poco prima che il soggetto si trovi longitudinalmente di fronte a noi, premiamo a fondo il pulsante di scatto continuando a seguire il soggetto. Anche quando lo scatto sarà terminato, continuiamo a seguirlo, per completare il movimento.

Come è facile immaginare, per realizzare la tecnica del panning è importante utilizzare tempi di scatto relativamente bassi, dal 10° al 30° di secondo.

Potrebbe venire in mente di utilizzare tempi di scatto anche più bassi, intorno al secondo. Tuttavia, questi tempi sono eccessivamente bassi per il panning: l’effetto ottenuto è sgradevole, anche il soggetto viene mosso e la foto probabilmente sovraesposta.

In una macchina fotografica digitale compatta, basterà scegliere la modalità predefinita più adatta (per esempio, nelle Casio si trova un perfetto flusso d’acqua calmo) per ottenere comunque ottimi scatti.

tecnica del panning

Tecnica del panning: consigli finali

Al contrario del solito, una giornata uggiosa è meglio di una estiva con il sole. Perchè? Potremo utilizzare tempi più lunghi anche senza sovraesporre la foto.

Per il fuoco, in situazioni del genere l’autofocus è ottimo, altrimenti bisogna stare a regolare manualmente su un pezzo di strada di fronte a noi, o comunque su un punto di riferimento. Un diaframma abbastanza chiuso permetterà di prevenire sfocature indesiderate.

Un facile campo pratica è dato da una giostra. Infatti, lì potrete fare quanti tentativi vorrete, senza dover attendere il passaggio di macchine e simili.

Ricordiamoci comunque che alcune parti del soggetto potrebbero venire inevitabilmente mosse. Per esempio, le braccia di un corridore, i raggi di una bicicletta o i cerchioni di una macchina. Questo perchè essi si muovono in maniera differente rispetto al corpo del soggetto.

Ci vuole molta pratica, non scoraggiatevi se di 50 scatti se ne salvano una manciata, anzi, il consiglio è di scattare molte volte per poi selezionare con calma quelle meglio venute.

Una volta presa confidenza con la tecnica del panning, possiamo cercare un’inquadratura interessante, giocare con il soggetto e sbizzarrirci.

tecnica del panning

Fateci vedere le vostre foto lasciando un commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *